decaf coffee

Un recente studio clinico pubblicato sulla rivista British Journal of Nutrition esamina come il caffè decaffeinato potrebbe essere in grado di ridurre il rischio di diabete di tipo 2.

 

Il caffè, preparato con chicchi di caffè tostato, è una bevanda popolare che ha preteso benefici per la salute. Ci sono stati studi che hanno suggerito che il consumo di caffè sia correlato a una migliore protezione contro molteplici malattie diverse, che vanno dai disturbi neurologici alle malattie cardiovascolari e persino al cancro. Un certo numero di studi recenti ha osservato quanto l’elevato consumo di caffè, come più di tre tazze al giorno, abbia ridotto il rischio di diabete di tipo 2.

Mancanza di studi che studiano i meccanismi di come caffè può ridurre il rischio di diabete

Nel caffè si trovano molte sostanze nutritive diverse, ma mancano studi per studiare i meccanismi con cui i componenti del caffè possono contribuire a ridurre il rischio di diabete. Sebbene gli studi abbiano esaminato sia la caffeina che il caffè decaffeinato e osservato un effetto protettivo indipendentemente dal contenuto di caffeina, non è chiaro se la caffeina abbia un effetto. Di conseguenza, un gruppo di scienziati brasiliani ha cercato di determinare se il caffè regolare e decaffeinato migliora la sensibilità all’insulina. Erano anche interessati a come lo zucchero nel caffè influenza i livelli di glucosio e insulina nel sangue dei bevitori di caffè. I risultati sono stati recentemente pubblicati  sulla rivistaBritish Journal of Nutrition.

I partecipanti a questo studio sono stati reclutati dalle pubblicità e poi sottoposti a screening per determinati criteri di esclusione, come il diabete, le malattie cardiovascolari e il fumo. Dopo l’esclusione dei partecipanti, ci sono stati 17 soggetti che hanno completato lo studio. Tutti i soggetti erano maschi, tra i 18 ei 40 anni, e consumatori abituali di caffè. Per un periodo di sei settimane, gli uomini hanno partecipato a sei prove. Sono stati somministrati sia caffè normale con o senza zucchero, caffè decaffeinato con o senza zucchero, o acqua con o senza zucchero. Un’ora dopo il consumo di caffè, gli autori dello studio hanno accuratamente stimato il metabolismo del glucosio dei consumatori attraverso l’uso di un test chiamato “Esperimento di etichetta per via endovenosa orale”.

Il caffè decaffeinato ha migliorato significativamente la sensibilità all’insulina

Sorprendentemente, il test ha dimostrato che consumare caffè decaffeinato, ma non caffè normale, ha migliorato significativamente la sensibilità all’insulina rispetto all’acqua potabile. I partecipanti hanno si sono anche sottoposti ad un test orale di tolleranza al glucosio dopo aver consumato caffè e il sangue è stato prelevato in più punti temporali per cinque ore dopo il consumo di caffè. Una volta analizzati i livelli di glucosio e insulina, gli scienziati hanno scoperto che il caffè era in grado di migliorare le risposte all’insulina rispetto all’acqua, come previsto. Hanno anche notato che il caffè, anche con 30 grammi di zucchero aggiunto, non ha avuto effetti negativi sul metabolismo del glucosio.

Gli autori di questo studio concludono che il caffè decaffeinato è in grado di migliorare la sensibilità all’insulina e che l’aggiunta di zucchero al caffè non influisce sul metabolismo del glucosio. I loro risultati si aggiungono alla crescente quantità di letteratura che esamina il caffè e il diabete di tipo 2. Tuttavia, questo studio ha esaminato solo gli effetti a breve termine del caffè e studi clinici più lunghi chiariranno ulteriormente i potenziali benefici per la salute del caffè. Tuttavia, gli scienziati ora hanno una comprensione più forte dei potenziali meccanismi alla base dei benefici per la salute derivanti dal consumo di caffè.

Scritto da Branson Chen, BHSc
Tradotto da Francesco Faieta

*In qualità di associato Amazon, il bollettino delle notizie mediche guadagna dagli acquisti idonei. Le vendite effettuate tramite questi collegamenti aiutano a coprire i costi di mantenimento di questa pubblicazione online.

Riferimenti bibliografici: Reis CE, Paiva CL, Amato AA, Lofrano-Porto A, Wassell S, Bluck LJ, Dórea JG, da Costa TH. Decaffeinated coffee improves insulin sensitivity in healthy men. British Journal of Nutrition, 2004. 2018: 1-0.

Facebook Comments