pomegranate supplements

I ricercatori in Cina esaminano i potenziali effetti degli integratori al melograno sui livelli di glucosio nel sangue e sulla sensibilità all’insulina.

Il diabete mellito è una grande sfida per la salute pubblica, poiché ha affettato 336 milioni di persone in tutto il mondo nel 2014. É stimato che salirà a 552 milioni di persone entro il 2030. Il controllo dei livelli di glucosio nel sangue è un compito perpetuo per i pazienti diabetici. Una cattiva gestione dei livelli di glucosio nel sangue causa problemi di salute a lungo termine, come: infarto, ictus, insufficienza renale, cecità e lesioni ai nervi. I cambiamenti dello stile di vita, come gli integratori alimentari, sono stati usati per migliorare i livelli di glucosio nel sangue e per prevenire e curare il diabete. Gli integratori al melograno sono recentemente diventati oggetto di interesse, in particolar modo se questa forma di integrazione possa avere un impatto sui livelli di glucosio nel sangue.

Il melograno (Punica granatum L.) è stato oggetto di molte ricerche a causa della sua alta concentrazione di antiossidanti e polifenoli bioattivi. Estratti da diverse parti del frutto (es. succo, olio di semi, estratto di frutta intera), sono stati usati per prevenire e curare molte malattie come: ipertensione, malattie cardiovascolari, obesità e diabete. Alcuni studi hanno riportato che il succo di melograno e gli estratti di melograno migliorano i livelli di glucosio nel sangue, riducono il fabbisogno di insulina e migliorano la sensibilità all’insulina. Tuttavia, molti di questi relatori si basano su studi fatti su animali o studi osservazionali. Pertanto, gli effetti del melograno sui livelli di glucosio e sull’insulina dell’uomo non sono ben compresi.

Un recente studio, condotto in Cina, ha analizzato i dati relativi ai precedenti studi clinici per valutare l’efficacia del trattamento con il melograno sul controllo della glicemia, dei livelli di insulina e della sensibilità all’insulina negli adulti. Gli autori di questa revisione e meta-analisi, pubblicate su Nutrition Journal, hanno analizzato e esaminato 16 studi clinici, includendo un totale di 538 adulti sani (non diabetici), i quali hanno assunto integratori al melograno per almeno una settimana. Dei 16 studi inclusi in questo studio, 11 hanno usato il succo di melograno come integratore, il quale consisteva in una dose da 120 a 500 ml al giorno. In due studi è stato utilizzato olio di semi di melograno (400-2000 mg al giorno), mentre ne i restanti tre studi l’estratto di melograno (710-1420 mg al giorno) come integratore. La durata delle prove oscillava tra una e dodici settimane.

Nessuno degli studi ha rilevato un effetto significativo dell’integratore al melograno sulla glicemia. L’analisi aggregata delle 16 prove ha avuto un riscontro simile: l’assunzione degli integratori al melograno non ha alterato significativamente i livelli di glucosio nel sangue, le concentrazioni di insulina o la sensibilità all’insulina.

Nel complesso, l’attuale ricerca mostra che il consumo giornaliero degli integratori al melograno non è un trattamento efficace per il controllo del glucosio nel sangue e dell’insulina.

 

Scritto da Cindi A. Hoover, Ph.D.
Tradotto in italiano

Riferimenti bibliografici: Huang et al. Lack of efficacy of pomegranate supplementation for glucose management, insulin levels, and sensitivity: evidence from a systematic review and meta-analysis. 2017. Nutrition Journal 16:67. DOI 10.1186/s12937-017-0290-1

Read this article in:
English | French | Spanish | Portuguese | Mandarin

Facebook Comments

How much did this article help your understanding of this health condition?

0 1 2 3 4 5